UN PODERE IN MAREMMA PER LE ATTIVITA’ RURALI

La crisi economica negli ultimi anni ha colpito quasi tutti i comparti d’investimento classici. Per chi vuole investire oggi, sembra non esserci un’alternativa sicura né nelle banche né negli investimenti immobiliari. La nuova forma d’investimento mondiale è l’acquisto di terreni per produzione alimentare. Talvolta tali investimenti hanno anche con gravi aspetti (l’ormai noto land grabbing).

Il fine è investire su un’attività reale che produce lavoro compatibile con la tutela dell’ambiente e della salute, traendone un beneficio economico personale e ambientale per la collettività.

Il progetto consiste nell’acquisto di un terreno con il casale annesso, in località Alberese (Comune di Grosseto), sotto forma di società agricola a responsabilità limitata.

L’individuazione della zona è frutto di una lunga ricerca su diversi aspetti: le potenzialità agronomiche e turistiche, il terreno pianeggiante e fertile, la vicinanza al Parco Regionale della Maremma, ai Monti dell’Uccellina e alle spiagge di Marina di Alberese.

Il terreno ed il casale saranno destinati all’agricoltura biologica e naturale, all’agriturismo e all’educazione ambientale.

Le attività agricole, agrituristiche e di educazione ambientale, individuate per la gestione dell’impresa, saranno condotte da soci e/o dipendenti, scelti soltanto tra persone qualificate professionalmente. Il socio ordinario è quindi un socio investitore che decide le linee gestionali nelle assemblee ma non partecipa direttamente al lavoro.

Sono previsti per i soci alcuni benefit:

  • Prodotti dell’azienda, freschi e trasformati, a prezzi scontati,
  • Weekend e settimane in agriturismo a quotazioni ridotte,
  • Possibilità di coltivazione di piccoli orti personali

e altri vantaggi che i soci stessi potranno proporre.

Annunci